giovedì 14 dicembre 2017

L'Avvento dei Trifle per l'MTC: il mio Delia's Christmas Trifle

In via del tutto eccezionale questo mese il Club del 27 cambia data, ma solo questa volta, proprio perchè vuole proporre il trifle (anzi tanti), tipico dolce natalizio inglese, "coppone" ricco di golosità, non proprio dietetico...ma siamo a Natale, cosa c'è di dietetico? 😉
Ecco che il gruppo, sempre più numeroso, di amiche e amici che amano cucinare, pasticciare, provare, sperimentare, sempre consultandosi e consigliandosi, questo mese ha dovuto scegliere fra ricette una meglio dell'altra, ricche di panna, frutta e di liquori 😃 per cui prestate attenzione ai bambini....
Io ho scelto il Delia's Christmas che era stato proposto da Marina Bogdanovic
Chi è Delia Smith?  E' una signora inglese, un'icona della cucina in Inghilterra. Prima parrucchiera, poi commessa, quindi lavapiatti in un ristorante di Paddington, prima di iniziare a servire ai tavoli, insomma ha fatto quella che si chiama la gavetta per poi approdare alla BBC dove ha condotto programmi di cucina e scrivere libri. 
Cosa è un trifle? Il trifle è un dessert inglese, un dolce freddo a base di crema, panna montata, savoiardi o pan di Spagna e frutta fresca, preparato a strati. 
Un dolce che richiede un pò di preparazione e una coppa trasparente per esaltare i vari strati ed è proprio la stratificazione che lo rende bello da vedere e allegro, in quanto mette in evidenza la policromia degli ingredienti.
E' un dolce fantasioso e goloso, una vera bomba calorica, per cui non esagerate con le porzioni 😄
Vi invito a lustrarvi gli occhi leggendo qua tutte le ricette proposte, ne troverete per tutti i gusti!
Vi riporto la ricetta tale e quale, è perfetta nella sua semplicità e vi invito a provarla anche se crea dipendenza 😋

 
Ingredienti:
(per 2 coppette)

Per la crema
250 ml di panna fresca (nella ricetta di Delia double cream)
2 tuorli d’uovo
1 cucchiaio colmo di zucchero semolato
1 cucchiaino raso di amido di mais (io ne ho messo un cucchiaino bello colmo)
1 stecca di vaniglia

Per il montaggio del dolce
6 savoiardi
2 bicchierini di cherry 
2 cucchiai di marmellata di lamponi (io ho usato Fiordifrutta ai lamponi)
125 g di lamponi freschi
1 banana
100 ml di panna fresca (Delia usa double cream)
2 cucchiai di scaglie di mandorle leggermente tostate


Procedimento:
Tagliate la stecca di vaniglia per il lungo con un coltello affilatissimo ed estraete i semini con la punta. 
Versate la panna in una casseruolina e aggiungete i semini di vaniglia. Portate lentamente a bollore. 
Intanto in una piccola ciotola montate con la frusta a mano i tuorli con lo zucchero e l’amido di mais, continuando a mescolare con la frusta versate a filo la panna calda sui tuorli. 
Quando avrete amalgamato bene versate tutto nella casseruolina e rimettete sul fuoco lento. Fate cuocere mescolando sempre finchè la crema non si addensi. Togliete la casseruolina dal fuoco, mescolate bene ulteriormente con la frusta e versate la crema in una ciotola di vetro. Coprite a contatto con la pellicola trasparente, lasciate intiepidire e conservatela nel frigorifero per farla raffreddare completamente (io l'ho preparata il giorno prima).



Nel frattempo unite uno a uno i savoiardi a mò di “panini” spalmandoli con la marmellata di lamponi. Schiacciate leggermente. Tagliateli a tre e disponeteli stretti sul fondo delle coppe. 
Premete con la forchetta se serve per sistemarli bene. Bagnateli con lo cherry (vi sembrerà strano ma ho faticato a trovare lo cherry, eventualmente lo potete sostituire con un Porto) e girate la coppa se dovesse servire per far assorbire tutto il liquore. Disponete sopra i lamponi schiacciandoli con la forchetta (io non li ho schiacciati tantissimo, solo appiattiti per "sentire" il lampone)  e coprite con le rondelle di banana. Premete leggermente per creare uno strato uniforme. 



Coprite con uno strato abbondante e uniforme di crema e finite la coppa con uno strato di panna montata (io l'ho messa a ciuffetti), livellate bene con una paletta  e decorate con le scaglie di mandorle tostate.







Il gruppo del Club del 27 augura a tutti voi un Sereno Natale con questo meraviglioso collage dei nostri Trifle!


27 commenti:

Tomaso ha detto...

Cara Daniela, questo si che è molto gradito, e buonissimo.
Ciao e buona giornata con un forte abbraccio e un sorriso:-)
Tomaso

Un'arbanella di basilico ha detto...

Come potrebbe non creare dipendenza questa bontà? Un bacione

elenuccia ha detto...

Alla fine tra il triffle e il nostro tiramisù o zuppa inglese non è che a calorie stiamo molto lontano ;-) i lamponi poi notoriamente sgrassano quindi con queste coppette non ci sono problemi

Milena ha detto...

Abbiamo fatto lo stesso trifle, veramente irresistibile! Una bontà per le prossime festività. Brava. Un abbraccio.

I Pasticci di Terry ha detto...

E' vero, è molto buono e io devo dire grazie a te, che mi hai spronata a farlo, assicurandomi che era abbastanza veloce. E ci sono riuscita. Sai che ti dico? Che il giorno dopo è ancora più buono!

Rosalba Lombardi ha detto...

Wow che meraviglia golosa!
Bacio

elena ha detto...

ma dai non conoscevo tutte queste informazioni di Delia, quando si dice avere delle qualità e saperle coltivare, nonostante tutto!
bellissime le tue coppe, mi sa che questo Trifle lo devo proprio provare! un bacione e complimenti!

Zampette in pasta ha detto...

Sicuramente molto scenografica, ma soprattutto molto, molto golosa....di certo io non resisto!!!
Baci

Daniela ha detto...

Terry, sono felice di averti convinto a partecipare ^_^ Sicuramente rifarò questo dolce e vedrò se resiste fino al giorno dopo :-))


Grazie a tutti! Mettetelo nella lista dei dolci da offrire agli invitati durante le Feste: farete bella figura!

Vi abbraccio.

Gaia ha detto...

Temo anche io l'effetto dipendenza. ma bisognerà che lo provi.
:-)

Stefania Dalla Pria ha detto...

belle queste coppette e stragolose! Cara Dani passare da te è sempre un piacere, c'è sempre qualcosa di buono!😘

Gloria Baker ha detto...

Looks bellisimo Dani. I love Delia's recipes and love this triffle!
Baci

Luna B ha detto...

E brava la signora inglese Delia ed ottima tu che hai riprodotto questo dolce che sarà anche calorico ma vuoi mettere la soddisfazione nel fralo e nel mangiarlo? Bravissima Danieluccia, per me puoi abbondare nella mia porzione ;)

paola ha detto...

Ricetta particolare davvero, e molto invitante :)

Elena ha detto...

Viene voglia di affondarci il cucchiaio... mi state facendo venire una voglia di andare a comprare lamponi che non vi dico :-) complimenti

Maria Grazia Montaldista ha detto...

Per una bomba calorica come questa farei volentieri due giorni di penitenza, troppo buono. Bellissima anche la presentazione. Baci.

Micaela Ferri ha detto...

Che bello che è il tuo trifle Daniela. Complimenti, mi viene voglia di assaggiarlo.

EatParadeBlog ha detto...

Mannaggia ai lamponi che non ho trovato. Ma mi sono ripromessa di fare questo trifle appena possibile. Il tuo è riuscito benissimo!

Tiziana Ricciardi ha detto...

Questo devo provarlo! Amo molto i lamponi...bellissima presentazione!

In Cucina con Mamma Agnese ha detto...

Gli ingredienti sono nell'insieme un tripudio di bontà!! Hai scelto bene, la frutta e l'insieme deve essere golosissimo!!
Mi piace un sacco,annoto... da fare il prima possibile!!
Ciao Buon Week
Gabriella

cookingwithmarica ha detto...

Fantastico abbinamento e bella foto. Buone Feste, Marica

Antro Alchimista ha detto...

E' un dolce vramente golosissimo, io ho la passione per i dolci al cucchiaio, e di grande eleganza! Un bacio

Leila ha detto...

Bellissimi colori per una freschezza che entrambe ben conosciamo. Complimenti!!

Lericettedimarci13 ha detto...

Bellissime ! la crema deve essere irresistibile !!

Sabrina ha detto...

Ma che buonooooo!!!!!!!

antonella scialpi ha detto...

Una meraviglia che si mangia con gli occhi.. :)

Tina ha detto...

Una versione ricca di questo splendido trifle che ha conquistato anche me.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...