giovedì 19 ottobre 2017

La ciambella farcita

A casa mia, quando ero bambina, il dolce classico era la ciambella.
Ve ne ho già parlato in questo post spiegando come la mia nonna preparasse la ciambella anche per le grandi occasioni che fosse una Festa (di quelle segnate in rosso sul calendario) o per accogliere gli ospiti, accompagnandola sempre ad un buon bicchiere di vino bianco per gli adulti e a una tazza di tè per i bambini.
Ricordo la nonna, donnina piccola con gli occhi vivaci grigio-azzurri, una testa di capelli ricci accomodati con tante mollette affinchè non le ricadessero sul viso, sbattere l'impasto a mano (altro che planetaria!!!!) con una energia che io non so nemmeno dove stia di casa 😊
Poi versava il tutto dentro alla teglia, un impasto a nastro che era già soffice da crudo, e metteva al centro il famoso scodellino (tazza senza manico) bello unto, per fare il buco alla ciambella 😃. 
Nella sua cucina c'erano pentole di ogni misura, ma aveva un solo stampo che andava bene per la ciambella, la sua mitica torta di mele e la crostata. Poi cuoceva nel forno a gas e il profumo della ciambella era, per me, inebriante....Che sia da lì che è nata la mia passione per i profumi della cucina? 😊
Quando mio figlio era piccolo anch'io preparavo spesso la ciambella, ma con una modifica golosa: la confettura all'interno in modo che tagliando la fetta ci fosse una nota colorata.
Oggi vi propongo questa mia versione della ciambella farcita con Fiordifrutta alle prugnole selvatiche
Perchè ho scelto quella con prugnole selvatiche? Perchè a Piacenza si prepara in casa un liquore chiamato Bargnolino che è appunto preparato con i frutti del prugnolo selvatico.
Le bacche, i "bargnò", si raccolgono tra fine settembre e inizio ottobre e dalla loro infusione si ottiene il "bargnolein", una bevanda digestiva, alcolica e sciropposa. 
Io e mio marito con questa ciambella farcita, ci siamo fatti una Signora Colazione, mio figlio si è accontentato di una foto su WhatsApp, ma gli ho promesso che la prossima volta che torna a casa gliela faccio trovare.....ricordi di infanzia! 😊

Ingredienti:
400 g di farina
180 g di zucchero
100 g di burro
150 ml di latte
1 bustina di lievito per dolci
1 pizzico di sale
3 uova
la buccia grattugiata del limone
zucchero semolato q.b.

Preparazione:
In un pentolino scaldare il latte e sciogliervi il burro morbido.
Nella planetaria versare la farina con il lievito e miscelare, aggiungere lo zucchero, le uova, la buccia del limone e il sale quindi avviare il motore. A filo unire il composto di latte e burro e lavorare bene fino ad avere un composto omogeneo ma morbido.


Imburrare ed infarinare uno stampo da ciambella e versare l'impasto. Questo scenderà a nastro e girando lo stampo riempite in modo uniforme.
A questo punto versare delle generose cucchiaiate di Fiordifrutta alle prugnole selvatiche,

                                

cospargere di zucchero semolato e cuocere a forno già caldo a 180° per 45 minuti.
Far raffreddare bene, sformarlo su un piatto da torta e servire.



                                   





                                                        



23 commenti:

Laura Soraci Profumo di Sicilia ha detto...

Ricordo di averne cucina una simile... ma non è stata un gran successo! Magari riprovo con la tua la faccia è molto invitante. A presto LA

consuelo tognetti ha detto...

Questa ciambella ha davvero un aspetto golosissimo! Non sai come ne vorrei un bel pezzo x la colazione di questa mattina :-P
Buona giornata Dani e in bocca al lupo x il contest ^_^

Zampette in pasta ha detto...

La ciambella è un dolce che anche per me ha il valore aggiunto dei ricordi di famiglia, del calore di casa e quindi, come il tuo, è ancor più buono!!!
Baci

Tomaso ha detto...

Cara Daniela, un pezzo lo prederei volentieri di questa buonissima ciambella farcita.
Ciao e buon pomeriggio con un forte abbraccio e un sorriso:-)
Tomaso

Paola di cioccolatoamaro ha detto...

buonaaaa,una fetta la gradirei tanto tanto,bellissima idea a fra poco ne ho visto un'altra che mi paice,un bacio

Cristina Bernardi ha detto...

Buonissima la ciambella...farcita diventa irresistibile, baci!!!

Federica Simoni ha detto...

che buonaaa aspettami che arrivo ^_^

GufettaSiciliana ha detto...

Evviva la ciambella!

Rosalba Lombardi ha detto...

Io non ho conosciuto le nonne, ma ricordo mia madre che aveva un braccio più potente di uno sbattitore... beh altri tempi 😊 ...la tua ciambella farcita è proprio super golosa!😘

elena ha detto...

bellissima e molto interessante anche la confettura di prugnoli, non pensavo ci fosse! Mitico Rigoni e mitica la Dany! Grazie della bella ricetta! Anche la mia nonna la sbatteva con le mani, aveva le mollette tra i capelli ma il ciuffetto dietro formato da una treccia e fermato dalle forcine... che bei ricordi! un bacione!

Linda Menozzi ha detto...

buona questa ciambella! poi quando un piatto suscita bei ricordi è ancora più buono!

Serena ha detto...

i dolci fatti in casa sono tutti buoni ma diciamolo farciti sono golosi! deve essere molto buono, buon week end Daniela

Gabry B ha detto...

Che bei ricordi, mi sembrava di vedere la tua nonna mentre stava preparando la ciambella.
La tua con il cuore di marmellata è molto golosa, buon w.e.

I Pasticci di Terry ha detto...

La famosa torta dei ricordi ... anche io ne ho una e ho giò in bozza una ricetta, in cui ne parlo anche io. Una golosità e noi bambini stavamo davanti allo sportello del forno a guardare la magia della torta che cresceva nel forno. E il profumo? Mamma mia, lo ricordo ancora adesso ... Buonissima anche la tua ciambella, sa proprio di casa, di amore ... Buon fine settimana tesoro

Fabiola Falgone ha detto...

Con la farcitura è ancora più golosa. Baci e buon weekend.

ricette collaudate ha detto...

Con il tuo dolce e il tuo racconto hai fatto ritornare anche me indietro con i splendidi ricordi di infanzia quando nonna sfornava ogni sorta di dolcetto.
La tua ciambella è bellissima e molto golosa!!
Un abbraccio

elenuccia ha detto...

Anche mia nonna aveva il forno a gas. Non ho mai capito come facesse a cuocerci la roba. Io ho provato una volta ma proprio non faceva per me. I dolci semplici di una volta come la ciambella non tramontano mai, sono sempre buoni. La mia colazione preferita

Luna B ha detto...

Buona questa cimabella, non c'è niente da fare il Ciambellone lo amo e sarà sempre il mio dolce preferito! Poi con la farcitura deve essere divino, brava :)

Daniela ha detto...

grazie, grazie di cuore a tutte!
Ognuna di noi ha nel cuore una torta o un piatto che ricorda l'infanzia e mi ha fatto piacere condividere un pezzettino della mia con voi ^_^

Un abbraccio affettuoso e buon fine settimana!

Andrea Pizzato ha detto...

ma che buona!!! ottima anche da portare durante le escursioni in montagna :))) buon weekend!

La cucina di Esme ha detto...

troppo golosa!
baci
Alice

Elena Siano ha detto...

Fantastica la crostata ed anche la nonna che ti ha trasmesso questo amore per i dolci!!

FILOSOFANDO NA VIDA Profª Lourdes Duarte ha detto...

Olá! Boa tarde.
Visitando os blogs amigos cheguei até seu blog. Amei suas postagens e a forma como comentas em suas visitas. Estou seguindo e lhe convido a conhecer os meus, se gostar seguir, ficarei grata.
Abraços, com desejos de um fim de semana abençoado.

Links dos meus blogs
https://filosofandonavidaproflourdes.blogspot.com.br/
https://professoralourdesduarte.blogspot.com.br/
https://lourdesduarteprof.blogspot.com.br/

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...