mercoledì 24 maggio 2017

Lasagne al pesto

Qualche giorno fa ho fatto "visita" ai cassetti del mio surgelatore, perchè "metti dentro e tira fuori", ci sono dei mini pacchetti che finiscono sempre dietro a qualcosa di più grande con il  rischio di scordarmeli, proprio come stava succedendo a del pesto che avevo preparato a inizio autunno  con le ultime foglie di basilico coltivato sul mio balcone.
Dovevo rimediare al più presto ma non avevo voglia della solita pasta al pesto, quindi mi sono messa in cerca di ispirazione e mi sono imbattuta in questo piatto sul sito della Galbani che mi ha fatto accendere la lampadina: lasagne al pesto, un secolo che non le preparo!!!
Ho introdotto alcune modifiche alla ricetta sostituendo il formaggio indicato (il galbanino) con la crescenza senza lattosio molto digeribile ed indicata anche per gli intolleranti al lattosio, così come  la besciamella che ho preparato con il latte delattosato.
Le lasagne al pesto sono una ricetta originale e semplice da preparare a base di strati di sfoglie di pasta all'uovo (che potrete acquistare già pronte all'uso o, come ho fatto io, prepararle in casa), con l'aggiunta di besciamella e pesto alla genovese e che, a piacere, è possibile arricchire con formaggio come la provola o la crescenza o il fiordilatte.
La lasagna al pesto è un primo piatto al forno davvero gustoso, ideale in ogni occasione, conosciuto anche con il nome di Lasagne alla Portofino e si presenta come un'alternativa alle classiche lasagne al forno con ragù alla bolognese o a quelle napoletane.
Le lasagne hanno un’origine antichissima, ne parla per la prima volta Apicio in quello che può essere considerato il primo testo culinario della penisola, il “De re coquinaria” cioè “L’arte culinaria”, infatti  pare che fossero il piatto preferito da Cicerone, perché, per la loro morbidezza, poteva mangiarle anche in età avanzata… 
Come dicevo prima, ho portato in tavola delle lasagne al pesto senza lattosio e arricchite con dei pinoli a fine cottura, morbide, gustose, di facile esecuzione e molto comode, in quanto si possono preparare in anticipo. 
Andando verso la stagione calda, si sa che non fa piacere accendere il forno all'ora di pranzo, ma queste lasagne le potete preparare al mattino presto, quando anche il basilico è fresco e vi permetterà di preparare un pesto profumato e, all'ora di pranzo, non dovrete far altro che apparecchiare la tavola, magari per le più fortunate in giardino o su una bella terrazza 😎

lunedì 22 maggio 2017

Biscotti con carote e uvetta

Questa settimana, Light and Tasty si occupa di carote. A chi non piacciono le carote? Forse mi sbaglio ma credo sia la verdura più amata anche dai bambini.
Ricordo mio figlio che le sgranocchiava imitando Bugs Bunny, il famoso coniglio grigio dei Looney Tunes 😊
Quando pensiamo alla carota ci viene in mente quella di colore arancione, ma in realtà ne esistono di diversi colori: bianco, viola, rosso e giallo. 
Le prime carote coltivate in Medio Oriente erano viola, solo in seguito, nel 700 circa in Olanda, furono selezionate le carote arancioni. Attualmente la varietà di carota viola è stata recuperata ed è ritenuta molto pregiata per le sue caratteristiche nutrizionali, sembra anche migliori rispetto a quelle della più comune carota arancione
Tante sono le proprietà delle carote: sono antiossidanti (rallenta l'invecchiamento), sono amiche della pelle (la idrata e la protegge dai raggi UV) e della vista, blocca la dissenteria, aiuta a ridurre i livelli di colesterolo e sembra che aiuti la secrezione del latte materno.
Ricche di betacarotene, se consumate in grandi quantità possono pigmentare la pelle di colore giallastro.
Le carote si consumano sia cotte che crude e vengono usate anche in pasticceria, famosa è la torta di carote e io, da brava golosona, ho preparato dei biscotti senza uova e senza lattosio. Non ho tritato finemente le carote per avere i "puntini" arancione all'interno del biscotto.
Di facile esecuzione, sono indicati anche per i bambini per una merenda diversa.

lunedì 15 maggio 2017

Torta di yogurt con farina di riso e sambuco

Buongiorno e bentrovate! Eccoci ad un nuovo appuntamento con Light and Tasty, ma oggi avremo un ingrediente particolare: la farina di riso. Perchè particolare? Perchè ci porta nel mondo del gluten free, ossia di tutti quegli alimenti che sono senza glutine e indicati per chi soffre di celiachia.
La Celiachia è una infiammazione cronica dell'intestino tenue, scatenata dall'ingestione di glutine in soggetti geneticamente predisposti ed è un'intolleranza permanente.
La cura è l'eliminazione del glutine e di conseguenza di tutti gli alimenti che lo contengono.
La farina di riso si ottiene dalla macinazione del riso ed è senza glutine.
Rispetto alla farina di frumento, la farina di riso ha una prevalenza di amidi rispetto alle proteine e grassi e una minore quantità di fibra alimentare.
Vediamo ora come ho utilizzato la farina di riso... 
Ieri era la Festa della mamma ed io ho preparato una torta (e ti pareva 😄) con la farina di riso e lo yogurt al sambuco e lime e ho aggiunto dei fiori di sambuco secchi. 
Vorrei ricordare che ogni ingrediente deve essere senza glutine per cui anche il lievito per dolci e lo yogurt devono essere sicuri.

venerdì 12 maggio 2017

Biscotti al cocco e avena

I fiocchi d'avena non mancano mai in casa mia, mi piacciono troppo e ogni occasione è buona per "infilarli" in qualche piatto e questa volta sono finiti dentro a dei biscottoni.
Questi biscotti sono particolari. Dolci, ma non dolciastri, molto simili alle barrette, ma d'un buono.....persino mio marito che, appena visti ha storto il naso, si è ricreduto e li ha apprezzati (e anche finiti, ma non ditelo a nessuno!).
Sono molto veloci sia da fare che da cuocere,  per cui anche chi è sempre di corsa può prepararli senza sporcare diecimila cucchiai o ciotole e godersi un biscottone per togliere la voglia di dolce 😉
Io li ho fatti rotondi, ma niente vi impedisce di farli a rettangolo, più grandi o più piccoli, tagliati a coltello dopo la cottura, insomma sfogatevi 😄


lunedì 8 maggio 2017

Riso integrale alla curcuma con piselli e mandorle

Buongiorno! Oggi Light and Tasty si occupa dei piselli.
Ricchi di vitamine C, acido folico e vitamina B6 i piselli sono alleati dell’apparato cardiocircolatorio e aiutano a mantenere bassi i livelli di colesterolo.
I piselli contengono anche molto potassio che fa bene ai muscoli e li rende diuretici. 
Il colore verde vivace è dato dalle alte percentuali di clorofilla che stimolano l’organismo a produrre globuli rossi e quindi porta benefici al sistema immunitario.
I piselli si possono acquistare freschi o secchi, ma anche surgelati o in barattolo precotti. Quando si decide di acquistare piselli freschi si deve fare attenzione alla buccia che deve presentarsi brillante e croccante e non ingiallita ed è meglio scegliere quelli non troppo grandi per evitare che il frutto in essi contenuto sia duro. 
Una volta acquistati si possono conservare in frigo qualche giorno e vanno sgusciati solo al momento dell’utilizzo perché la buccia del frutto tende facilmente ad indurire.
Per questa ricetta sono partita da un'idea per terminare con una ricetta del tutto diversa 😄
Volevo fare un contorno di piselli, poi ho visto la curcuma nel mobiletto e l'ho messa sul tavolo, quindi nel sistemare un ripiano ho visto il pacchetto del riso integrale e da lì l'idea del riso integrale alla curcuma, insomma dal contorno sono arrivata al primo 😊 

venerdì 5 maggio 2017

Riso al latte con le fragole

Sull'onda del tema del riso del Club del 27 e dopo il successo (in casa mia 😄) del kheer rice pudding mi sono buttata in un altro riso al latte e questa volta l'ho servito con le fragole. Che bontà! 
Io rimango sempre dell'idea che sia meglio mangiarlo più sul caldo che sul freddo, infatti mentre raffredda si compatta un pò e io lo preferisco più cremoso.
Un dolce al cucchiaio che farà felice anche i bambini, per una colazione o una merenda diversa.
Passo subito alla ricetta, devo portare fuori la mia pelosetta cercando di non prendere l'acqua anche oggi. Ieri ci siamo inzuppate tutte e due 😔
E speriamo che prima o poi questo tempo metta giudizio e arrivi finalmente la primavera.

mercoledì 3 maggio 2017

Tortino di acciughe al forno con pinoli

Buongiorno! Questa settimana arriviamo con un pò di ritardo in quanto c'erano altri impegni di uscite per alcune di noi, ma da lunedì tutto torna come al solito 😊
Argomento di Light and Tasty di questa settimana è l'acciuga.
L'acciuga, o alice, è un pesce azzurro diffuso in tutto il Mediterraneo. Simile alla sardina ha però un corpo più sottile e più affusolato, in età adulta raggiunge i 15-20 cm di lunghezza.
L'acciuga è un alimento proteico di ottima qualità e contiene acidi grassi polinsaturi (Omega 3), è ricca di vitamine del gruppo B ed E e minerali in special modo il selenio che è importante per la funzione tiroidea. 
Purtroppo chi soffre di gotta deve privarsene a causa delle purine, così come gli ipertesi devono limitare il consumo di acciughe sotto sale.
Le acciughe potrebbero contenere un parassita, l'anisakis, che va eliminato con la cottura o il congelamento.
La mia ricetta è nata dopo aver aperto frigorifero e armadietto. L'unico acquisto sono state le acciughe.
Non riesco nemmeno a scrivere le dosi precise, in quanto ho pesato poco o niente, diciamo che è una ricetta/suggerimento così anche chi vorrà cimentarsi nella preparazione (e spero che siano tante a rifare questo tortino) possa andare a "gusto" 😉


domenica 30 aprile 2017

Millefoglie con asiago e mirtilli neri

Ma dove sarà finita la primavera? Ma anche da voi fa freddo? Io avevo anche lavato piumini e maglioni di lana e ho tirato di nuovo fuori tutto. E ora mi ritrovo una confusione nell'armadio che mi fa perdere la pazienza!
Tra tempo pazzerello, ponti e ponticelli ho perso il conto dei giorni, mi passano le settimane che non me ne accorgo. E come dico sempre "Arriverà anche la bella stagione...prima o poi"
A parte tutte queste lamentele da vecchia brontolona, ogni tanto passo anche in cucina 😄e chissà perchè mi viene voglia di "piluccare" cosine gustose come queste millefoglie che ho preparato qualche giorno fa.
Uno stuzzichino velocissimo da preparare e di una semplicità quasi vergognosa, ma da mangiare in un sol boccone!

giovedì 27 aprile 2017

Il mio kheer rice pudding per il Club del 27

E siamo arrivati ad un nuovo 27 del mese e di conseguenza ad un nuovo ed imperdibile appuntamento con le ricette del Club del 27 che questo mese ha come tema il riso!
Per chi ancora non lo sapesse, "Il Club del 27" è nato da un'idea di Alessandra Gennaro per riproporre le "vecchie" ricette dell'MTC affinchè non andassero dimenticate e non andasse dimenticato nemmeno il grande lavoro delle loro interpreti ed esecutrici. 
E' così nato questo gruppo di amiche (che sta diventando bello numeroso), nel quale si cucina per il solo gusto di cucinare, senza gare ma solo per imparare e scambiarsi consigli ed il 27 del mese si pubblica tutte insieme.
La ricetta di oggi è presa dalla sfida n.41 di MTC e la trovate qua, grazie a Simonetta per le deliziose ricette di risolatte da lei proposte.
Mi sono letta con attenzione tutte le ricette in elenco e poi ho deciso di provare il kheer rice pudding.
Ovviamente ho seguito la ricetta pari pari (e così la riporto),  ho solo omesso gli anacardi e aggiunto un goccino di acqua di rose. 
Tra parentesi ho messo le mie pochissime variazioni e annotazioni nel procedimento e, in corsivo, la conversione da tazze a g e ml per facilitare l'esecuzione di chi volesse provare il kheer rice (che io ovviamente consiglio, mi è piaciuto troppo!).
L'elenco completo delle ricette con il "sor...riso" che partecipano questo mese lo trovate in questo post. Non perdetevele, meritano tutte perchè sono una meglio dell'altra!
Ma cosa è questo kheer rice pudding? Io non lo conoscevo per niente.
Ho iniziato a leggere tutto ciò che ho trovato in rete e poi mi è venuto in mente che una collega di laboratorio di mio figlio è originaria dell' India e quindi...telefono a mio figlio, ma naturalmente 😉
La ragazza ha spiegato che lei, essendo del sud dell'India, lo chiama "paysama" e che è un dolce tipico dell'India, un risolatte delicato e profumato, ma che ha ingredienti diversi a seconda delle zone in cui lo si prepara. C'è chi mette lo zafferano e chi no, chi aggiunge dell'acqua di rose e chi no, chi usa solo pistacchi e uvetta, inoltre per renderlo più cremoso è possibile sostituire una parte di latte con una di panna e può essere servito sia caldo che freddo.
In India, tantissimi dolci sono a base di latte e zucchero e il riso al latte è una ricetta quasi sacra, spesso dedicata proprio alle festività religiose.


lunedì 24 aprile 2017

Agretti con bacche di goji e sesamo croccante

Dopo la pausa pasquale eccoci di nuovo qua! Vi siamo mancate? Sì??? 😄 su su non strappatevi i capelli, qualche chiletto si fa in fretta ad eliminarlo, siamo qua apposta noi di Light and Tasty e i gli amici di oggi: gli agretti!
Gli agretti o barba di frate sono una verdura tipica del bacino del Mediterraneo  e della stagione primaverile. 
Il nome vero è Salsola soda ed è quella pianta che in certi film western rotola nel vento e di cui noi consumiamo i rametti più teneri e giovani della pianta. Avete presente???? 
Gli agretti sono ricchissimi di acqua e aiutano il nostro corpo a rimanere idratato e a depurarsi in quanto stimolano la diuresi, sono inoltre ricchi di vitamine A e B, di sali minerali e ricchi di fibre. Si acquistano solo freschi e deperiscono in poco tempo.
Io li ho utilizzati per un contorno e per dare una nota diversa  al  loro colore verde, ho aggiunto il rosso delle bacche di goji e il bianco del sesamo.
Ma non perdiamo tempo e vediamo come prepararli....



martedì 18 aprile 2017

Crostata con frutta secca al miele

E' inutile: la crostata, a casa mia, è la torta che ha più successo. 
Mio figlio me la chiede anche per il compleanno, altro che torte pannose....crostata con la confettura, ma anche con la crema, con il cioccolato, purchè ci sia la frolla come base.
Oggi vi propongo una crostata che ho trovato buona, anzi buonissima ed è senza cottura della confettura, meglio dire della Fiordifrutta 😉
In poche parole ho cotto la frolla in bianco e ho versato la Fiordifrutta solo quando la base si è raffreddata, poi ho decorato con della frutta secca ripassata nel miele. 
Voi non ci crederete, ma è finita subito con tanto di richiesta finale a farla di nuovo! Golosoni!
E visto che oggi è il mio compleanno la condivido virtualmente con tutti voi che siete sempre presenti, amiche e amici virtuali e non, che mi fate compagnia ogni giorno 😍
Questa crostata è il mio più affettuoso Grazie!

mercoledì 12 aprile 2017

Straccetti di petto di pollo al pomodoro

Ieri sono tornata a casa tardi, mio marito sarebbe arrivato per il pranzo da lì a poco.
Avevo in mente di preparare un secondo di carne ( a pranzo o porto in tavola un primo o un secondo) ma avevo paura di non fare in tempo, dovevo ripiegare sulla classica fettina, ma all'improvviso mi sono venuti in mente gli straccetti, che, se tagliati molto sottili, si cuociono in un attimo 😉
In meno di mezz'ora avevo già i miei straccetti pronti.....e anche oggi....ehm, ieri😃 ce l'ho fatta!


martedì 11 aprile 2017

Crumble di mele, pere e frutta secca

Un'altra ricetta per Fruit 24 l'iniziativa alla quale aderisco e che si propone di favorire il consumo di frutta e verdura ad ogni ora del giorno e della sera.
Dopo i muffin alla zucca  e la quinoa con le verdure al forno oggi gustiamoci un piccolo crumble ricco di frutta.
Di veloce esecuzione è possibile prepararlo anche all'ultimo momento e dare sia ai bambini che agli anziani, ma anche per noi che, dopo una giornata di lavoro, abbiamo bisogno di una coccola dolce 😊
Qua trovate la mia ricetta pubblicata sul sito ufficiale di #Fruit24, andate a leggerla!
Vediamo come preparare questo crumble.




lunedì 10 aprile 2017

Cocottina con uovo e piselli

Tra qualche giorno festeggeremo la Santa Pasqua! Speriamo che il tempo sia clemente. Non so se usa anche da voi dire che se a Natale c'è il sole (e lo scorso Natale infatti c'era un sole splendente) allora a Pasqua sarà brutto?
Staremo a vedere, anche se di pioggia ne avremmo davvero bisogno!
Argomento di Light and Tasty di questa settimana pre pasquale sono le uova.
Le uova sono il simbolo della vita per questo si lega alla Pasqua: l'uovo racchiude una nuova vita al proprio interno, così come il sepolcro, che ha accolto il corpo di Gesù, rappresenta in realtà la possibilità di una rinascita dopo la morte, verso la vita ultraterrena.
Nel Medioevo iniziò l'usanza di scambiarsi uova colorate come dono pasquale e, dopo secoli, si è passati dal donare uova colorate e decorate alle uova di cioccolato, gioia dei bambini 😃
Le uova sono un cibo estremamente nutriente, per cui sono un ottimo alimento a qualsiasi età, ma soprattutto per i bambini e gli anziani.
Le uova contribuiscono alla regolazione metabolica, garantiscono elasticità e tonicità dei tessuti, sono utili alla concentrazione, aiutano a reintegrare il ferro (specie nelle donne in età fertile), apportano vitamina B12 utile al metabolismo del tessuto nervoso e la produzione dei globuli rossi e vitamina D.
Ci sono, però, casi in cui è meglio evitare il  loro consumo: chi soffre di calcoli deve escluderle dalla dieta poiché la colecistochinina contenuta nel tuorlo stimola la cistifellea a contrarsi (per far defluire la bile nell'intestino) provocando coliche;  in caso di sistema immunitario indebolito, di allergie e di intolleranze alle proteine dell' uovo quest'ultimo va bandito dalla dieta, come pure i cibi che lo contengono.
Uova = colesterolo alto, un binomio che ha sempre portato ad eliminare dalla dieta le uova da parte di chi soffre di colesterolo alto. Ebbene studi recenti hanno dimostrato che un consumo moderato di uova non ha alcun impatto sul valore del colesterolo.
Ed ora passiamo alla mia ricettina con l'ovetto di una gallina libera e felice 😊


giovedì 6 aprile 2017

Biscotti d'orzo con mandorle e miele

Voglia di biscotti? Pochi ingredienti in casa? Anzi quasi nulla? 
Ecco dei biscotti con pochi ingredienti, rapidi, friabili e che creano dipendenza.
Ho visto questi biscotti, molto simili ai cantucci, sul web, ho apportato le mie modifiche e li ho provati subito. 
Nel caso rimaniate senza biscotti per la colazione o per il tè del pomeriggio potete prepararli in un attimo 😉 .
Per la loro esecuzione ho utilizzato alcuni prodotti a Km 0: la farina d'orzo della mia zona, infatti proviene da un'Azienda Agricola della provincia di Piacenza, il miele, che compro sul mercato della Coldiretti, sempre della provincia di Piacenza (miele del Parco Provinciale) e uova di galline libere e felici 😄 che mi porta la mia vicina di casa.

lunedì 3 aprile 2017

Avocado croccante al forno con salsa di yogurt

Eccoci qua ad un nuovo appuntamento con la nostra rubrica del lunedì di Light and Tasty. Quest'oggi si parla di avocado.
L’avocado ha un profilo nutrizionale davvero unico: 100 grammi di avocado apportano circa 160 calorie e la presenza di fibre, grassi buoni, vitamine del gruppo B, vitamina K, potassio, vitamina E e vitamina C, conferiscono all’avocado proprietà eccellenti per la salute. Il suo consumo è associato a diversi effetti benefici come la riduzione del rischio cardiovascolare, l'abbassamento dei livelli di colesterolo, l’aumento del senso di sazietà con conseguente perdita di peso e l’aumento della fertilità.
Dopo aver scoperto tutte queste proprietà io direi che possiamo portarlo in tavola più spesso.
Io ne ho ricavato dei bastoncini croccanti fuori, ma morbidi all'interno ideali per un aperitivo con gli amici o per un antipasto diverso dal solito.
La foto non è delle migliori, ma l'ho servito per un antipasto e dovendolo mettere in tavola velocemente, l'ho fotografato caldo, appena tolto dal forno e nel vasetto si è formata la condensa 😞 

venerdì 31 marzo 2017

Il Piacerino, il cioccolatino di Piacenza per il Gran Tour d'Italia

Con oggi si conclude il nostro gran tour (indetto dall'Associazione Italiana Food Blogger) attraverso l'Emilia Romagna.
L'abbiamo attraversata da nord a sud, da ovest a est, abbiamo valicato gli Appennini e passeggiato lungo la costa, abbiamo gustato salumi e formaggi, pani e dolci, miele e ciliegie, sorseggiato vini e scoperto eccellenze che non erano note a chi non del posto ed ora chiudiamo il viaggio in dolcezza.
Una dolcezza tutta piacentina: Il Piacerino, il cioccolatino di Piacenza.
Qua potete leggere il mio articolo su Aifb (Associazione Italiana Food Blogger).
Prima di presentarvi questo delizioso cioccolatino permettetemi di ringraziare le mie compagne di viaggio: Elena , Micaela, Lorella, Alice, Stefania, Aylin, Barbara, Claudia e Antonella e la nostra coordinatrice Cinzia, con le quali ho condiviso, in questi due mesi, messaggi, correzioni, emozioni e risate.
Grazie a tutte!

martedì 28 marzo 2017

Tortelli di farro con porri e nocciole

Buongiorno e buon pranzo! Questa settimana usciamo di martedì anzichè di lunedì in quanto Elena ed io avevamo l'uscita del Club del 27. Vi siete perse la pubblicazione? Qua trovate la mia e qua quella di Elena 😉
Oggi il gruppo di Light and Tasty vi propone tante ricette con il porro.
Il porro contiene molti flavonoidi antiossidanti, minerali e vitamine, ha un basso contenuto di calorie, infatti 100 grammi di porri hanno una resa calorica di 29 calorie e contiene fibre per cui è un alleato dell'intestino. Inoltre il porro è ricco di oli essenziali che aiutano la digestione stimolando la produzione dei succhi gastrici. 
Sarò sincera, sono stata indecisa fino all'ultimo su cosa proporre, poi ho pensato che si sta avvicinando la Pasqua e la Pasquetta per cui, incrociando le dita per il tempo, sicuramente avremo voglia di fare qualche gita al mare o in campagna magari con un bel gruppo di amici o anche solo con la famiglia.
Ho pensato quindi di proporre qualcosa di piccolo (niente vi impedisce di fare una torta salata bella grande 😃), ma stuzzicante da mangiare mentre si chiacchiera "del più e del meno", da tenere in un cestino dal quale attingere o con uno stecchino o semplicemente con le mani...insomma qualcosa che faccia convivialità anche se light!
Ecco che è nato il mio tortello (proprio per la forma uguale ai tortelli dolci ripieni di marmellata) preparato con la farina di farro e riempito con porro frullato, grana e nocciole.
Avete l'acquolina? Sì? Allora andiamo a vedere come si prepara 😉


lunedì 27 marzo 2017

Mince Pies per il Club del 27

Buongiorno!!! Stamattina mi sento come una bambina il primo giorno di scuola: agitata, felice ed emozionata 😊
Su invito della mia amica Elena sono entrata a far parte di un gruppo nato da poco e ideato dalla grande Alessandra Gennaro. 
Questo gruppo si chiama "Il Club del 27" e nasce all’interno dell’MTC in quanto vengono ripresi temi e ricette già pubblicate negli anni scorsi proprio in MTC.
Il Club del 27 non è un gruppo qualunque, infatti qua ci si consiglia, si impara a cucinare, si condividono successi ed insuccessi nella realizzazione di un piatto...ed io, con un pò di timore -lo confesso- sono entrata nel gruppo proprio per questa mia sete di "imparare" specie se davanti ho delle maestre così brave come le mie compagne di viaggio.
Ogni mese un argomento diverso, con un elenco di ricette da cui possiamo scegliere quella che ci fa battere il cuore così tanto da volerla rifare e il 27 del mese (da qui il nome del club) si pubblica il nostro risultato finale senza gare, senza vinti o vincitori!
L'argomento del Club del 27 di questo mese sono le pies e qui troverete l'elenco di tutte le ricette partecipanti, non perdetene nessuna!
Mi sono letta tutto l'elenco delle ricette, ma quando ho visto queste tortine mi sono venuti gli occhi con i cuoricini 😍, proprio così! Sarà che sono a monoporzione (sapete che adoro le monoporzioni), sarà che profumano di cannella, sarà che anche mio marito mi ha spinto a mettermi in gioco, mi sono buttata nella realizzazione di queste mince pies seguendo pari pari il post variando solo il quantitativo di uvetta sultanina (ho utilizzato solo quella tralasciando l'uva passa che non ho trovato) e ho dato loro un aspetto primaverile.
Le mince pies sono delle piccole tortine di origine anglosassone che vengono di solito consumate nel periodo di Natale e Capodanno. Sembra addirittura che a Natale vengano messe come ringraziamento a Babbo Natale per i doni ricevuti, assieme alle carote per le renne.   
Il nome inglese del ripieno, mincemeat, richiama il contenuto che una volta era a base di carne.
Vi chiederete se sono impazzita e come mai io abbia deciso di provare dei dolci natalizi alle porte della Pasqua! Ebbene hdeciso di "sdoganare" le mince pies dall'esclusivo periodo natalizio, infatti i canditi sono ingrediente anche della pastiera, così come lo sono, assieme all'uvetta, della colomba...per cui prepariamo le mince pies anche a Pasqua 😄E poi sono talmente buone.....
Ed ora non ci resta che andare a vedere cosa ho combinato nella mia cucina 😉(tra parentesi troverete le mie pochissime variazioni).

lunedì 20 marzo 2017

Insalata di cous cous con spinaci e grana

Buongiorno!!! Sembra che sia arrivata la primavera e con lei la voglia di piatti allegri e colorati come può essere l'insalata.
Proprio l'insalata è l'argomento di Light and Tasty di oggi.
Per insalata, in genere, si intende un piatto di verdura cruda che viene condita con olio, aceto o limone e sale, ma insalata è anche un piatto freddo o tiepido che può avere al suo interno vari ingredienti.
Possiamo così avere l'insalata di pollo o di pesce, di riso o di pasta, ma anche mix di verdure e frutta....
All'insalata si può aggiungere frutta secca o uova, semi o formaggi, yogurt in modo da poter portare in tavola, o in ufficio, un piatto completo, gustoso e nutriente. 
Con l'insalata è possibile accontentare tutti "onnivori" o vegani o vegetariani, per cui via libera alla fantasia e scateniamoci 😄

venerdì 17 marzo 2017

Quinoa con verdure al forno

Durante l'estate sono stata invitata a lasciare il mio contributo ad una iniziativa lodevole: Fruit 24: frutta e verdura ad ogni ora del giorno.
Il progetto Fruit 24, promosso da APO CONERPO, la più importante associazione di produttori ortofrutticoli, ha lo scopo di aumentare l’attenzione su frutta e verdura stimolandone l’utilizzo consapevole nel consumo quotidiano.
Fruit 24 è un progetto che vuole informare il consumatore sull’importanza e la piacevolezza di introdurre frutta e verdura nella dieta quotidiana, suggerendo menù legati alle stagioni e ai diversi momenti della giornata.
Fruit 24 spiega come frutta e verdura siano alimenti freschi, naturali, facili da usare, piacevoli e convenienti, in linea con le più moderne tendenze alla prevenzione e al benessere e suggerisce nuove modalità di consumo nell’arco della giornata, dalla colazione allo snack serale.
I menù di Fruit 24 suggeriscono, per le diverse fasce orarie, ricette a base di frutta e verdura, illustrando per ciascun piatto le proprietà principali (“fai il pieno di”), il contenuto in nutrienti e alcune caratteristiche legate alla stagionalità e/o alle varietà degli ingredienti principali. 
Le ricette comprendono anche piatti veloci in linea con i moderni stili di vita, come snack adatti al fuori casa (ufficio, palestra, scuola), drink e piatti unici.
Come sapete sono una gran consumatrice di frutta e verdura ed inizio già a colazione a portarla in tavola. Come potevo, quindi, negare una mia seconda partecipazione? Questa è la prima ricetta per Fruit 24


giovedì 16 marzo 2017

Biscotti al burro salato e Nocciolata

Quando al supermercato giro lentamente tra i reparti per farmi ispirare dai prodotti che vedo in bella mostra in esposizione, divento pericolosa, perchè non so mai con che cosa tornerò a casa.
Questa volta nella busta è entrato (bè non da solo ovviamente 😄) il burro salato. 
Lo avevo già usato per questi biscotti che sono la passione di mio figlio e anche questa volta è entrato nell'impasto di una frolla per i biscotti decorati con dell'ottima e golosa Nocciolata
Rapidi da preparare e golosissimi, allieteranno merende e colazioni vostre e dei bambini di casa, ma anche dei diversamente bambini purchè siano golosi.
Io li ho serviti a colazione con una bottiglietta di Tantifrutti al melograno, meglio di così.....

lunedì 13 marzo 2017

Torta salata ai semi di lino con bietole e carote

Buongiorno! Eccoci giunte ad un nuovo appuntamento con la rubrica del Light and Tasty e l'ingrediente di oggi solo le bietole.
Le bietole hanno pochissime calorie, sono ricche di vitamina A (fino al 40% della razione giornaliera raccomandata) utile per la vista, di vitamina C utile per il sistema immunitario, e di sali minerali, soprattutto ferro e potassio (per assimilare meglio il ferro sarebbe opportuno mangiarle con del succo di limone), godono di proprietà lassative, grazie alla presenza di fibre, e diuretiche.
Le bietole sono anche ricche di acido folico, componente utile durante la gravidanza.
La bietola o bieta (Beta vulgaris) è una varietà di barbabietola da orto, e si divide in bietola da coste e bietola da foglie che si differenziano tra loro per la forma delle foglie.


La bietola da coste ha un cespo di foglie verde scuro, con un picciolo bianco carnoso molto sviluppato in lunghezza ed in larghezza, che si dirama in nervature molto pronunciate che chiamiamo coste (esistono varietà con coste rosse o verdi).

La bietola da foglie, o erbetta, ha piccioli molto più ridotti e la parte prevalente è la foglia di un verde brillante e si consuma come gli spinaci. 
La bietola da foglie si trova spesso nei mercati: è molto tenera e la si può gustare lessata o cotta al vapore e condita semplicemente con olio.
La bietola da coste deve essere cotta separando le coste dalle foglie, poiché i tempi di cottura sono molto differenti: 5 minuti per le foglie, 15-20 minuti per le coste. Si mangia lessata o cotta al vapore, nelle minestre e minestroni, negli sformati, nelle frittelle.

Io ho usato le bietole da foglia per delle torte salate monoporzione, utilizzando anche delle carote per dare un tocco di colore 😊

giovedì 9 marzo 2017

Muffin al pompelmo rosa

Ieri pomeriggio ho iniziato a preparare questi muffin partendo dall'esigenza di dover adoperare uno yogurt prossimo alla scadenza.
In corso d'opera ho modificato la ricetta! 
Non so se sia mai capitato anche voi, ma mentre toglievo dal frigorifero lo yogurt e le uova e mettevo ad ammorbidire il burro, ho deciso di usare il succo di un pompelmo al posto del latte e quindi di creare un cuore cremoso al muffin.
Ecco che ho aperto un vasetto di Fiordifrutta al pompelmo rosa, dal gusto dolciastro con retrogusto leggermente amarognolo, e l'ho mischiata a della ricotta.  
Ho iniziato subito con gli assaggi e alla fine ho dovuto prendere altra ricotta e altra Fiordifrutta, altrimenti i miei muffin sarebbero rimasti senza cuore cremoso 😉 
In poche mosse si possono preparare ottimi muffin al pompelmo rosa adatti alla colazione, ma anche alla merenda e ...perchè no? da mettere nello zaino per la merenda a scuola dei bambini o per dopo l'attività sportiva.

             

lunedì 6 marzo 2017

Petto di pollo con ananas e zenzero

Buongiorno e bentrovati!
Argomento di questa settimana di Light and Tasty è la carne bianca.
La carne bianca è perfetta per chi sta seguendo un regime ipocalorico (se cucinata alla griglia, al forno o lessa, insomma con pochi condimenti), ma è indicata anche per gli sportivi perchè ricca di proteine e aminoacidi, inoltre è povera di colesterolo, un aiuto per la nostra salute.
Sono carni bianche non solo pollo, tacchino e coniglio, ma anche vitello, maiale, capretto e agnello. Perchè si chiamano carni bianche? Perchè sono povere di mioglobina, che è una particolare proteina che trasporta l'ossigeno nei tessuti muscolari.
Nonostante siano bianche però hanno un alto contenuto di ferro, il tacchino per esempio ne ha più che le carni rosse.
Come ormai sapete bene, in casa mia, di carne ne facciamo poco uso e comunque diamo la precedenza alla carne bianca e in special modo al pollo.
Io penso che non si debba eliminare completamente un alimento, a meno che non ci siano delle allergie o intolleranze gravi per cui, pur non amando particolarmente la carne, cerco di introdurla nel mio menù settimanale rendendola gustosa.
Vediamo cosa ho combinato oggi: un piatto che richiama leggermente i sapori asiatici!


mercoledì 1 marzo 2017

"La via dei ciliegi" per il Gran Tour d'Italia

Dal primo febbraio stiamo percorrendo un bellissimo, e molto interessante, viaggio attraverso l'Emilia Romagna e tutto questo grazie ad Aifb (Associazione Italiana Food Blogger) e il suo Gran Tour d'Italia 2017-2019.
Dopo l'articolo introduttivo, abbiamo scoperto i formaggi, la pasta, i salumi e questa settimana è il turno della frutta e degli ortaggi.
Ho pensato di dare un piccolo contributo (che potete leggere qua sul sito di Aifb) a questa settimana con un piccolissimo post sulle ciliegie di Villanova d'Arda in provincia di Piacenza.

lunedì 27 febbraio 2017

Spaghetti con sugo di verdure

Buongiorno! Ora di pranzo e noi, che siamo buone buone, anzi buonissime 😊, oggi vi aiutiamo a prepararlo con tante idee con gli spaghetti.
Light and Tasty oggi vuole cercare di presentare in forma light uno dei formati di pasta più famosi e conosciuti al mondo: gli spaghetti! 
Una bella sfida, ma non impossibile per delle toste come noi 😄
La prima volta che viene registrato il nome "spaghetti" è nel 1819, dal "Dizionario della lingua italiana" di Tommaseo e Bellini. Successivamente, attorno al 1824, questo tipo di pasta è rintracciabile anche nel poemetto giocoso “Li Maccheroni di Napoli” di Antonio Viviani.
In poco tempo la parola iniziò ad essere usata frequentemente tanto che la fama e la bontà di tale formato non rimasero circoscritte all’Italia. Per esempio, negli Stati Uniti gli spaghetti si diffusero ancor prima dell’immigrazione italiana, grazie alla favorevole propaganda del presidente americano Thomas Jefferson (1743-1826), che importò nel suo paese anche una macchina per prepararli.
Uno dei modi più usuali per servirli a tavola è con aglio olio e peperoncino o pomodoro e basilico (il mio condimento preferito).
Tra meno di un mese saremo in Primavera e la voglia di belle giornate da passare all'aria aperta inizia a farsi sentire anche in cucina, per questo ho utilizzato le verdure rendendo gli spaghetti colorati, una tavolozza di colori e sapori.

venerdì 24 febbraio 2017

Biscotti per cani al formaggio

Finalmente pubblico un'altra ricetta di biscotti per i nostri amici a quattro zampe. Era finita sul fondo dell'archivio e me la ero scordata. 
Ho sperimentati personalmente questi biscottini al formaggio, li ho regalati ad amici che hanno un cane in casa e so che sono stati apprezzati.
Quindi dopo quelli alla mela (i preferiti dalla mia Dorothy) e quelli al tonno, ora quelli al formaggio.
Usate sempre buoni ingredienti e comunque vi assicuro se sono ottimi anche per gli umani 😋

lunedì 20 febbraio 2017

Vellutata di zucca al limone

Qualche tempo fa girando per il web mi sono imbattuta in questa ricetta che mi ha catturato l'attenzione e me la sono subito segnata.
Venerdì ero da sola a pranzo e ho deciso che era giunto il momento di sperimentarla e poi il limone è l'argomento di questa settimana di Light and Tasty, quindi mi ci sono tuffata a capofitto 😉
Il limone ha proprietà straordinarie: antibatteriche e antimicrobiche per disinfettare e curare le infezioni della pelle; anti tumorale (protegge fegato, intestino, pancreas e stomaco); depurative e disintossicanti.
Inoltre, grazie all’alto contenuto di vitamina C, il limone gode proprietà antiscorbutiche ed è un eccezionale rimedio nelle manifestazioni emorragiche dovute ad avitaminosi (carenza di vitamine).
Una sola raccomandazione: evitare di aggiungere il succo di limone in acqua bollente, infatti la vitamina C è termolabile e si rischierebbe quindi di compromettere le proprietà del limone.
Vi riporto la ricetta che io ho ridotto per una sola porzione e con, tra parentesi, le mie modifiche.



giovedì 16 febbraio 2017

Torta al miele

Oggi vi voglio lasciare una torta semplice, per la colazione o per la merenda, da offrire anche ai bambini.
Lo scorso anno avevo già preparato una torta con il miele , ma questa di oggi è senza zucchero e senza burro. 
Io l'ho trovata molto leggera ed anche la mia amica Emi, che è stata la cavia che l'ha assaggiata,  ha voluto subito la ricetta in anteprima 😃 
Come vi dicevo è una torta con qualche senza, soffice e profumata. 
Come miele ho usato MielBio millefiori di Rigoni di Asiago che ha donato tutti i suoi sapori alla torta.
Io la consiglio per la colazione, proprio per "pucciarla" in una bella tazzona di latte o per la merenda con una tazza di tè, ma anche da offrire alle amiche con il caffè.
Pochi e semplici ingredienti e di veloce esecuzione, per cui non perdiamoci in chiacchiere e voliamo in cucina ad accendere il forno 😃


lunedì 13 febbraio 2017

Riso nero

Questa settimana abbiamo un compito difficile: una ricetta light con il cioccolato!
Niente paura, il team di Light and Tasty è tosto e non si perde d'animo e vi assicuro che troverete delle idee molto interessanti.
Il cioccolato fondente fa bene al sistema cardiovascolare, all’umore (antidepressivo naturale) e al palato, sembra che sia persino in grado di allungare la vita (abbassa la pressione arteriosa per cui una minore predisposizione a ictus e infarto).
Quando si sceglie il cioccolato bisognerebbe preferire un cioccolato con almeno il 70% di cacao, perchè più cacao c'è e maggiori saranno le proprietà del prodotto finale.
Io sono molto golosa di cioccolato e soprattutto di quello fondente, un solo quadretto già mi fa stare bene 😊
Questa ricetta che vi propongo l'ho trovata nel mio librone delle ricette regionali, nella pagina della Sicilia e ne sono rimasta affascinata per la povertà degli ingredienti, la semplicità dell'esecuzione e la qualità del risultato finale.
Il riso nero viene indicato come un dolce dimenticato..... peccato, perchè io invece l'ho trovato molto interessante e adatto ad adulti e bambini.
Il riso arrivò in Sicilia grazie agli arabi che dominarono l'isola per lungo tempo e il cacao invece lo portarono gli spagnoli che in Sicilia regnarono lasciando anche molte testimonianze artistiche.
Con questi due ingredienti le donne di Messina, in particolare, impararono a preparare questo dolce molto semplice, ma molto goloso.
Amiche e amici della Sicilia: confermate l'esistenza di questo dolce?


sabato 11 febbraio 2017

Muffin al cacao con limone

Sì lo so, sono monotona ma cosa ci devo fare se ogni occasione è buona per preparare dei muffin.....
Però, confessatelo, averne uno fra le mani al mattino mentre si beve la tazza di latte o la tazzina di caffè permette di iniziare con il piede giusto la giornata 😊 ma anche a merenda con una bella tazza di tè caldo....
Visto l'avvicinarsi di San Valentino (una festa che non festeggio, ma è un'occasione per mangiare qualcosa di cioccolatoso senza sensi di colpa 😆) ho preparato i muffin con il cacao e li ho "farciti" con la Fiordifrutta al limone che dona freschezza e quel pizzicorino proprio del limone.
A me e a mio marito sono piaciuti molto, voi,se non mi credete, provateli!!!!

mercoledì 8 febbraio 2017

Riso e verza

Si parla tanto di spreco alimentare, di cibo buttato nella spazzatura. 
Basterebbe così poco per evitare un "crimine" simile, infatti basterebbe acquistare solo il quantitativo necessario al consumo domestico (è inutile comprare quantitativi industriali quando si è in due o tre in famiglia o a casa si cena solamente), controllare le scadenze e le offerte (a volte ciò che è in offerta ha una scadenza molto ravvicinata, basta leggere).
Altro errore è stipare il surgelatore e poi scordare cosa c'è dentro con inevitabile pulizia di buste datate quando si sbrina...
Oggi ero sola a pranzo e aprendo il frigorifero ho visto un pezzetto di verza che mi guardava sorniona e mi è venuto in mente un piatto che preparava la mia nonna in inverno.
Le nostre nonne (almeno le mie, vista la mia età 😕) erano passate attraverso due guerre e quindi sapevano bene come amministrare  la casa e mettere insieme pranzo e cena riciclando tutto.
Quando ero piccola "schifavo" riso e verza (peraltro piatto tipico della mia città), perchè rimaneva odore in cucina. Ora invece ho cambiato idea, ma si sa che crescendo i gusti cambiano, inoltre mi riporta alla memoria la mia infanzia...praticamente un secolo fa 😄
Allora l'inverno era davvero freddo con tanta neve e questi piatti caldi erano frequenti a pranzo, soprattutto la verza che mia nonna acquistava dal fruttivendolo dopo la prima brinata. Riso e verza sa di calore e di famiglia.
Ho solo alleggerito la preparazione: nella ricetta originale andrebbero messe le costine di maiale, io ho solo aggiunto qualche cubetto di pancetta croccante.


lunedì 6 febbraio 2017

Insalata di cavolo cappuccio con yogurt

Che settimana emozionante quella appena passata....avete visto che è iniziato il Gran Tour d'Italia ideato dall'Associazione Italiana Food Blogger ed io ho avuto l'onore ed il piacere di redigere il primo articolo: il viaggio lungo la via Emilia che ci, e soprattutto mi, ha fatto scoprire la mia bellissima regione, l'Emilia Romagna. Tra un paio di settimane sarà la volta di Elena che ci delizierà con un articolo sui salumi! Mi raccomando non perdetelo!!!!
Ma torniamo a noi...
Questa nuova settimana inizia con i cavoli, non amari 😄....cioè Light and Tasty ha come protagonista cavoli e verze, molto di stagione e molto salutari.
Il cavolo è una delle verdure più nutrienti e salutari del mondo e dovrebbe essere considerato fondamentale per la nostra alimentazione proprio per le sua proprietà benefiche.
Il cavolo è un potente antinfiammatorio naturale, in grado di prevenire e di alleviare le patologie infiammatorie, è ricco di ferro e calcio, di fibre e di vitamine.
Ho pensato di proporvi un'insalata, anche se siamo in inverno io la mangio sempre volentieri. Spero che sia gradita anche a voi!

mercoledì 1 febbraio 2017

Gran Tour d'Italia: l'Emilia Romagna

Dopo il successo del Calendario del cibo dello scorso anno, oggi inizia un nuovo progetto targato Aifb (Associazione Italiana Food Blogger): il Gran Tour d'Italia.
Dal primo febbraio 2017 a maggio 2019 verranno prese in considerazione tutte le Regioni perchè parlare di cucina regionale significa, prima di tutto, parlare del linguaggio del territorio, dei suoi prodotti e delle sue eccellenze, significa anche scoprire produttori virtuosi, parlare di loro e dei loro prodotti.
Il Gran Tour d’Italia prende spunto anche dalla decisione dell’ONU di dichiarare il “2017 come Anno Internazionale del Turismo Sostenibile per lo sviluppo” la cui risoluzione, adottata il 4 dicembre 2015, è propedeutica alla definizione dell’Agenda 2030 nell’ambito dello sviluppo sostenibile, dignitoso per tutti, rispettoso dell’ambiente e dei suoi abitanti.



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...