lunedì 14 maggio 2012

Zonzelle

Non so se in tutta Italia si preparano le stesse cose ma qui da noi, questi bocconcini fritti, sono una vera prelibatezza e li possiamo trovare nelle varie feste paesane. Verso la fine di marzo, il terziere di CittàVecchia (uno dei tre del mio paese) prepara la famosa zonzellata, durante la quale i bambini vengono "battezzati" per entrare a far parte di diritto nel terziere, con tanto di pergamena e tesserino! E' una manifestazione che si ripete da moltissimo tempo, i ragazzi ne vanno fieri e in più, possono fare una vera scorpacciata di zonzelle, preparate dalle donne del terziere, bravissime cuoche!!!


500 g di farina
25 g di Lievito di birra
150 g di acqua
150 g di latte
5 cucchiai di olio e.v.o.
7 g di sale
1 cucchiaino di zucchero
Olio di semi per friggere

Sciogliere il lievito in acqua e latte tiepidi, aggiungendo lo zucchero. In una terrina capiente mettere la farina e aggiungere il lievito sciolto e iniziare ad impastare con un cucchiaio, unire l'olio e il sale. Impastare bene il tutto e porre su una spianatoia, continuare a lavorare l'impasto almeno per 5 minuti, sbattendolo forte per 3/4 volte in modo che si scateni il glutine attivando la lievitazione. Se l'impasto risultasse troppo duro aggiungere un po' di acqua e latte, in modo graduale; al contrario se troppo tenero aggiungere un po' di farina. A questo punto mettere a lievitare fino a che non raddoppi il suo volume (di solito un paio d'ore); io metto l'impasto a lievitare in forno preriscaldato a circa 40°.
Quando l'impasto sarà ben lievitato, mettere a scaldare in una padella o in una friggitrice, abbondante olio di semi e friggere dei piccoli pezzetti  staccati direttamente dall'impasto, senza lavorali, farli dorare da entrambe le parti, metterli a perdere l'olio in eccesso in una ciotola con carta assorbente, dopodichè trasferirli in un vassoio e salarli.
Le zonzelle sono ottime da sole oppure divise in due e farcite con i salumi.
Se preferite dare alle zonzelle una forma più regolare, quando l'impasto sarà pronto ma prima che lieviti, stenderlo e tagliare delle strisce larghe 4/5 cm e lunghe circa 10 cm e lasciarle lievitare. Friggerle cercando di non "sgonfiarle".
Con lo stesso impasto preparo la pizza e la schiaccia.


Con questa ricetta partecipo al contest "Tante idee per un buffet" di Alessandra di Delizie da mille e una notte


IL MIO PRIMO CONTEST

8 commenti:

ELENA ha detto...

non ho mai sentito questi splendidi dolcetti, devono essere davvero speciali

Barbapapà, Luna e Blade :-) ha detto...

buonissimiiiiiiiii! adoro tutto ciò che è fritto!!!!! e poi il nome è troppo simpatico! Passate da noi vi aspettano due premi virtuali!!!

Bea ha detto...

@Elena:Spero che ti piacciano lo stesso anche se sono salati! ;D
@Luna: sono buonissimi e una zonzella tira l'altra! Passeremo da te di certo! Grazie!

Barbapapà, Luna e Blade :-) ha detto...

ci credo che una tira l'altra...gnam gnam!!!!!

alba ha detto...

mai sentite ma chissà che buone

Giovanna ha detto...

idea super golosaaaaa

Alessandra ha detto...

Sai che non le conoscevo?? Devono essere veramente buone. Grazie per aver partecipato. Alessandra

Bea ha detto...

Le zonzelle sono molto semplici da preparare e moooooolto buone!! Grazie a te!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...