martedì 15 maggio 2012

Orecchiette con "Cime di rape"

Questa ricetta viene ripubblicata per la partecipazione al contest Geografia in tavola de "Le leccornie di Danita"

Le cime di rapa sono ammassi floreali prodotti da una pianta erbacea della famiglia delle rape (Brassica rapa, subspecie sylvestris, varietà esculenta). Si tratta di un ortaggio tipicamente italiano, presente specialmente nel centro e nel sud Italia: il 95% della superficie coltivata, infatti, si trova nel Lazio, in Puglia e Campania. Le cime di rapa, si raccolgono a maturazione ancora incompleta, prima,cioè, che i fiori possano sbocciare. Della pianta, insieme ai fiori, si raccolgono le foglie più tenere e buona parte del gambo. Le varietà spesso prendono la denominazione dalla località di coltivazione (Cima di rapa Cassanese), dalla lunghezza del ciclo (Natalina, Marzotica) oppure dall’epoca di raccolta (Tardiva di Fasano, Aprile di Carovigno).

Alcune varietà precoci impiegano un determinato periodo di tempo dalla semina alla fioritura, cosa che dà il nome alla cima di rapa Quarantina; quelle più tardive sono le Cime di rapa di Aprile o Maggiaiola di Sala Consilina. Tardiva primaverile è anche la Cima di rapa di Marzo di Mola di Bari.

A proposito dell’origine delle cime di rapa si dice che i nostri emigranti la portarono con loro quando partirono per gli Stati Uniti all’inizio del XX secolo e che dall’America la diffusero poi in Australia e Canada. La cima di rapa, in Puglia, che è la regione regina della coltivazione di questo ortaggio, è inserita nell’Elenco dei Prodotti Tradizionali Regionali.
(Notizie trovate su internet)

Ingredienti:

500 gr. di cime di rape (già pulite)
500 gr. di orecchiette fresche (per la ricetta, guardate qui)
4 filetti di acciughe
2 spicchi d’aglio
olio extravergine d’oliva "Dante" q.b.
peperoncino q.b

Preparazione:

Pulite le cime di rapa, tagliatele in pezzi e lavatele con acqua fredda. Dopo aver messo a bollire dell’acqua salata in una pentola, calate le cime di rapa e lasciatele lessare. Quando saranno cotte al punto giusto, tiratele fuori e lasciatele scolare ma fate attenzione a non buttare via tutta l’acqua, che vi servirà per cuocere anche le orecchiette. Mentre la pasta cuoce, mettete ad imbiondire i due spicchi d’aglio nell’olio, il peperoncino e i filetti di acciuga, aggiungete e mescolate il tutto con le cime di rapa. Quando le orecchiette avranno raggiunto una cottura al dente versatele nella padella, fatele saltare un po' e impiattate.


14 commenti:

Giancarlo ha detto...

sereno e felice week end a Te...ciao

ISABELLA ha detto...

Licia sei fantastica me ne mandi un piatto :) ISA

Donaflor ha detto...

un grande piatto della nostra tradizione pugliese!
buonissimo ed io l'adoro! le preparo spesso durante il perio delle rape!
baci

Il blog di Ivana ha detto...

stupendo piatto..

LORENA ha detto...

Da buona pugliese, questo è uno dei miei piatti preferiti!!!

Troppo buone le orecchiette con le cima di rape!!!

2 Amiche in Cucina ha detto...

favolose, buon weekend

fra' Simone ha detto...

BBone le orecchiette! Bel blog, complimenti: ti seguo!

Licia ha detto...

Grazie a tutti, io adoro le rape,ma soprattutto i piatti tipici che fanno parte della nostra cultura,ma amo anche provarne e scoprirne di nuovi!

le mezze stagioni ha detto...

:) Che buone!!! Mmmmm fanno venire fame! Bravissima! buon fine settimana!

melania ha detto...

Buonissimo e bellissimo piatto.Un bacio

Licia ha detto...

Grazie mille !:)

Barbapapà, Luna e Blade :-) ha detto...

adoro le orecchiette complimenti per la splendida ricetta^-^

Licia ha detto...

Le orecchiette sono buone con qualsiasi condimento...

Danita ha detto...

Grazie tante per questa ricetta: l'adoro!! Ma sai che io l'ho sempre mangiata più asciutta??!!
Dovresti ripubblicare la ricetta perchè è stata postata prima del contest, però :-/
Grazie ancora :-)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...